AMORE SBAGLIATO: che fare?

AMORE SBAGLIATO: che fare?

Al cuor non si comanda, nemmeno se sbaglia.

Già è dura riuscire a trovare l’anima gemella, ma come ci comportiamo quando il nostro cuore batte all’impazzata per la persona meno adatta a noi come, ad esempio, un ragazzo eterosessuale?

 

Ecco le vostre storie

Abbiamo intervistato 100 ragazzi tramite varie chat di età compresa fra i 16 ed i 25 anni, ecco a voi i risultati:
87% si sono innamorati di ragazzi eterosessuali;
11% non si sono mai innamorati;
2% non si sono mai innamorati di ragazzi eterosessuali.
Fra tutti coloro a cui è capitato ecco come si sono comportati:
38% si sono dichiarati ed hanno ricevuto un rifiuto e perso l’amicizia;
33% non si sono dichiarati per paura di compromettere l’amicizia;
14% si sono dichiarati ed hanno iniziato una storia a base di solo sesso;
13% si sono dichiarati ed hanno mantenuto se non rafforzato l’amicizia;
2% si sono dichiarati e sono stati corrisposti.
Ma ecco alcuni casi che abbiamo selezionato per voi fra tutti i ragazzi intervistati

Mattia > 19 anni > Milano (Mi)

Avevo conosciuto questo ragazzo alle medie, era bellissimo ed avevo completamente perso la testa per lui.
C’è voluto quasi un anno per caricarmi di coraggio e dirgli in faccia quel che provavo, anche perché eravamo più conoscenti che amici…
Lo invitai un giorno a casa mia con la scusa che una nostra amica ci avrebbe raggiunti.
Appena arrivato da me siamo andati nella mia camera, gli ho spiegato che non sarebbe arrivato nessuno e che dovevo solamente parlargli.
Gli sputai in faccia tutto quello che provavo per lui, mentre mi fissava, senza dire nemmeno una parola.
Poi il silenzio, lunghi attimi infiniti in cui credevo stesse per mettermi le mani addosso.
Fece un sospiro e mi rispose che lui non mi amava, che gli piacevano le ragazze, ma era curioso di provare con un ragazzo, ma non avrebbe mai avuto il coraggio di farsi avanti per primo.
Mi disse anche che gli piacevo e, se fossi stato d’accordo, avrei potuto essere la sua prima esperienza gay.
Sono passati due anni, lui è fidanzato da uno, ma ci vediamo regolarmente più volte alla settimana per fare sesso.
Io ho capito che il suo cuore non sarà mai il mio, ma almeno posso dire di avere il suo corpo… è pur sempre un inizio.

Mario > 23 anni > Provincia di Napoli (Na)

Purtroppo mi è capitato di innamorarmi, cinque anni fa, quando andavo a scuola guida.
Avevamo iniziato a frequentarci anche al di fuori, cinema, pizza,… avevamo anche qualche amico in comune (gay), ma non riuscivo a capire se lo fosse anche lui o meno.
I miei amici non si erano mai rivelati gay con lui e non sapevo nemmeno io come comportarmi.
Una sera uscimmo insieme per andare a bere qualcosa in un pub, come sempre parlavamo continuamente e scherzavamo senza sosta.
Forse un po’ le birre di troppo mandate giù o un colpo di follia, gli dissi che mi ero innamorato di lui, che lo desideravo.
Il più grande sbaglio della mia vita.
Uscimmo in fretta dal locale perché voleva tornarsene a casa, mi accompagnò fino a dove avevo parcheggiato la mia auto e prima di salirci mi diede un pungo in faccia.
Nei mesi successivi raccontò a tutti quello che era successo.
Vi lascio immaginare come si siano sviluppate le cose dopo.
Alla fine mi sono trasferito, per i miei genitori non era un problema che io fossi gay, ma probabilmente lo era per il resto del paese dove abitavo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *