PRIMO APPUNTAMENTO: cosa puoi scoprire di lui

Conoscilo dal primo appuntamento

Ti ha invitato ad uscire fuori, ha organizzato tutto lui.
Cosa puoi scoprire di lui e come fare a conquistarlo se ti piace.

Si, lo sappiamo bene, i “primi appuntamenti” sembrano essere un po’ demodé, ma ci sono ancora ragazzi che si lanciano in una prima mossa invitandoti fuori.
Cena, discoteca, aperitivo,… sono migliaia le possibilità, noi ve ne abbiamo selezionate alcune, le più frequenti, che non comprendano l’appuntamento sotto le lenzuola dopo un semplice “ciao”.

CENA FUORI

E’ un classico intramontabile, non importa che sia un ristorante chic, uno fusion, una trattoria o la pizzeria sotto casa, uscire e farsi coccolare dal cameriere ha sempre quel tono charmant che non guasta mai,  a lume di candela sarebbe il top.
Se questa è la sua mossa sappiate fin da subito che è una persona equilibrata e diretta, doti rare e preziose, ma attenzione alla scelta del posto: un locale molto fuori mano o sperduto in un vicolo non presente nemmeno nel TuttoCittà potrebbe significare cche non vuole farsi vedere in giro. Qualcosa da nascondere?
Se lui ti piace quello che devi fare è molto semplice: goditi la serata, la compagnia e l’ambiente che ha scelto per il vostro appuntamento, fargli vedere che apprezzi le sue scelte è un ottimo inizio.

AL CINEMA

Altro must degli appuntamenti è il ritrovarsi al buio in una sala a guardare un film, magari l’utimo appena uscito che da tanto aspettavi.
Nonostante i toni un po’ retrò, l’appuntamento al cinema è sempre un ottimo canale di conoscenza, già partendo dal film che ha scelto potrai capire molto dei suoi pensieri, perfino se fosse la proiezione più orrenda dell’intero multisala, dopo avreste modo di parlarne insieme.
Il ragazzo che sceglie il cinema rivela una persona che ha bisogno di non sentire tutta l’attenzione su se stesso creando quel fantomatico blocco da “primo appuntameno” se non addirittura il mutismo più totale.
Dopo la visione vedrai che anche per lui sarà più facile interagire con te verbalmente e poi le classiche mosse del cinema, come lui che allunga un braccio sopra le tue spalle, le vogliamo scartare a priori?
Se vuoi fare una mossa verso di lui chiedigli qual è il suo film preferito e, anche se lo sai a memoria, lascialo parlare della trama e dei personaggi, lo aiuterà a mettersi a suo agio.

APERITIVO
L’appuntamento con aperitivo è uno dei momenti più assurdi: ti porta in qualche locale e lo vedi, trenta secondi dopo, che lotta ferocemente con gli altri al buffet cercado di conquistarsi la sua dose di primi, secondi, contorni e dolci che si mescoleranno inesorabilmente in quei due piatti che tiene in mano.
Potrebbe indicare una persona prudente che preferisce un incontro circondato di sconosciuti e sentirsi così più “protetto” in un percorso fatto di tappe partendo con un tono informale,altrimenti è solo un suo modo per mettersi in mostra tornando al tavolo trionfante con i suoi due piiattini ricolmi di cibo e, probabilmente, qualche macchia di ketchup sulla camicia.
Il modo migliore per farlo tuo è schierarti con lui nella lotta al buffet.

MOSTRA D’ARTE

Non sono molti a scegliere una galleria d’arte come luogo per un primo appuntamento, spesso i ragazzi preferirebbero una seduta per la ceretta inguinale pittosto che starsene davanti ad un quandro moderno cercando di dire qualcosa di intelligente estrapolandolo da puntini e macchie.
Se nei nostri sogni più sfrenati potrebbe essere l’incarnazione di un miliardario attratto dalla cultura, nella maggior parte dei casi si parla di persone comuni dalla forte sensibilità artistica o, nel peggiore dei casi, di uno che si vuol far vedere più colto di quanto non sia realmente.
La mossa vincente è fargli credere che senza le sue spiegazioni non avresti avuto modo di apprendere completamente il messaggio dell’artista ed ogni 5 quadri digli che quello che hai davanti ti fa impazzire.

AL LUNA PARK

Care vecchie giostre, gli autoscontri, lo zucchero filato, orde di bamabini urlanti che corrono come una balbettante banda di babbuini.
I luna park hanno sempre esercitato un certo fascino e riescono sempre a far venire fuori il bambino che è in noi.
Se ti porta fra le luci delle giostre e delle bancarelle sei di fronte ad un bambinone, ma non nel senso cattivo del termine.
Si tratta di una persona che ha voglia di divertirsi ma non necessariamente infantile, potrebbe essere lì per mettersi in mostra ai tuoi occhi cercando di vincere quel gigantesco peluche sul quale hai messo gli occhi.
Se invece lo trovi a fare a gara con i quindicenni al punching ball è il caso di allarmarsi.
Per fare breccia convincilo ad accompagnarti su quell’attrazione estrema che hai sempre voluto provare ma che non hai mai avuto il coraggio di farlo, ovviamente facendoglielo sapere.

IN DISCOTECA

E’ risaputo: se ti porta in discoteca il dialogo non è il suo forte, anche perché è letteramente impossibile fare conversazione, specie quella da primo appuntamento.
Carine le luci, la musica, i cubisti,… ma tu sei lì per lui, non per il resto del mondo.
Di sicuro non hai di fronte una persona matura, portarti in discoteca equivale ad andare ad un concerto dove sia obbligatorio usare i tappi per le orecchie.
Sa che il dialogo non è il suo forte e quindi sta puntando tutto sul suo aspetto fisico.
Se lo vuoi far tuo il passo è molto semplice: balla con lui in modo provocante, strusciati su di lui ed il messaggio sarà recepito all’istante.

CENA A CASA SUA

Al mondo si contano pochi casi all’anno in cui, al primo appuntamento, lui ti inviti a cena a casa sua per farti provare le sue doti culinarie, anche perché un ragazzo che ti mostra subito il suo rifugio personale (casa sua = tana) sta giocando veramente il tutto per tutto nella tua conoscenza.
Spesso i maschietti sono pigri e disordinati, invitarti a cena non vorrebbe dire solo cucinare, ma passare anche 3 giorni rinchiusi in casa a rassettare il caos che solo un uomo o l’uragano Cathrina possono creare.
Si, quello che sta cercando di dirti è che gli piaci e lui è già quasi cotto a puntino, la cosa migliore da fare è coprirlo di complimenti per l’ordine e la pulizia.

Se vuoi dire la tua scrivi a: info@gaygiovani.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *