Amore: i segnali per capire che la storia sta finendo

A volte l’amore non è eterno, alcune relazioni sembrano essere dotate di una data di scadenza.
Ma prima che ciò avvenga ci sono dei segnali che, se colti in tempo, possono permettervi di dare nuovo slancio alla vostra coppia.

Primo fra tutti: LA COMUNICAZIONE
Se fra due partner non c’è dialogo o, peggio ancora, si ricorre al mutismo in seguito ad una discussione, fate molta attenzione: siete ad un passo dalla rottura.
Il dialogo è fondamentale per costruire un rapporto di coppia solido e sincero.
Affrontare insieme i problemi, anche se i vostri punti di vista sono esattamente l’opposto l’uno dell’altro, è certamente più salutare che non lo zittirsi con l’idea di “evitare di peggiorare le cose”.
Lo state già facendo con il silenzio.

MAI FARE CONFRONTI
Quando vi siete incontrati vi siete innamorati per ciò che eravate, difetti inclusi.
Con il passare del tempo alcuni difetti potranno svanire, altri si accentueranno (e non solo quelli fisici), perciò paragonare i lati negativi del partner ad altre persone è davvero deleterio per il rapporto.
Evitate quindi di rinfacciargli tutto ciò che col tempo non vi sta più bene.
Utilizzate piuttosto il dialogo per capire se certi difetti si possano recuperare ed evitate i discorsi sulla fisicità.
Probabilmente 10 anni fa era esteticamente fantastico, oggi lo è il nuovo ventenne che, fra 10 anni, avrà lo stesso problema del vostro (ormai ex) fidanzato.

DIPENDENZE
Se all’improvviso il vostro partner mostra di avere una dipendenza, che sia alcol, fumo, gioco, internet o quant’altro, sappiate che si tratta di un serio campanello d’allarme.
Probabilmente qualcosa lo sta infastidendo ma non sa come, o non vuole, affrontare il problema.
Anche in questo caso l’unica soluzione è quella di parlargli.

RICERCARE LA PERFEZIONE
Pretendere che il vostro partner sia sempre perfetto, diventando troppo puntigliosi sul suo vestiario, sul trucco, sul taglio di capelli,… è un comportamento pericoloso.
Oltre a dimostrare palesemente la vostra insoddisfazione nella vita di coppia, porterete anche all’esasperazione la persona amata che, a lungo andare, finirà con il mollarvi prima che possiate farlo voi.

DEPRESSIONE
Capita anche nelle relazioni migliori che ci siano giorni in cui il vostro compagno ha la stessa verve di un bradipo in coma, ma se la situazione perdura nel tempo non si tratta più di infelicità passeggera, bensì depressione.
Quello che potete fare per aiutarlo e salvare il rapporto è stargli accanto, dimostrarvi premurosi e far sì che accetti di sottoporsi ad una visita specialistica.

TROPPI IMPEGNI
Citando il famoso film “Il diavolo veste Prada”: <<Fammi sapere quando la tua vita privata va a pezzi, è il momento della promozione>>.
Può sembrare una battuta divertente, in realtà nasconde una delle più profonde verità.
Il vostro partner ha bisogno di voi, del vostro tempo, della vostra compagnia o, anche solo, della vostra presenza.
Il lavoro è importante, ma lui non lo è altrettanto, se non addirittura di più?

IL RITORNO DI UN EX
Se il vostro compagno si sente con un ex, a volte non c’è nulla di male, purché non siano contatti continuativi e molto ravvicinati fra loro, in fin dei conti perché non restare amici.
In caso contrario qualcosa non sta andando nel verso giusto: forse si sente escluso dalla vostra vita e sarebbe ora di renderlo di nuovo il protagonista assoluto.

IMPEGNO
Far funzionare un rapporto di coppia non è facile e bisogna che entrambi s’impegnino investendo forze ed energie per riuscirci.
Se all’improvvisamente vi accorgete che il vostro compagno non è più così motivato o se i suoi sforzi rasentano il minimo sindacale, è giunto il momento per sedersi e valutare insieme la situazione ed il da farsi.

ESISTIAMO SOLO NOI DUE
L’essere umano è un animale sociale e, per definizione, ha bisogno di poter interagire anche con altre persone.
Capita che a volte si preferisca stare a casa con il proprio partner, anche solo per una serata romantica a base di coccole, mille attenzioni e fare l’amore.
Se diventa la routine giornaliera sappiate che il vostro compagno potrebbe pensarla diversamente.
Non servono grandi cose, basta un’uscita con gli amici di tanto, una cena con i parenti,… basta che ci siano anche altre persone oltre a voi due.

PULIZIE
Tasto dolente, specie per i maschietti, sono le faccende domestiche.
E’ fondamentale che entrambi contribuiscano al mantenimento della casa, anche se uno dei due fosse un “casalingo” sarebbe opportuno che l’altro dimostri almeno una minima partecipazione e, specialmente, qualche riconoscimento per l’impegno svolto dal proprio compagno.

I CELLULARI
Vietare al proprio partner di avere accesso al proprio cellulare è un comportamento comprensibile, ma anche altamente pericoloso.
Il sospetto che si voglia nascondere qualcosa è qualcosa di subdolo che, quando si annida nella mente, non se ne vuole più andare.
Quindi sedetevi e spiegategli quali siano le cause del vostro disagio nel lasciare il cellulare sbloccato o a non fornirgli il pin di accesso, tutto sempre con la massima calma e tranquillità.
Per certo è peggio scoprire che il proprio compagno dispone di un cellulare di cui voi non sapevate nulla, in quel caso sarà difficile ricevere una spiegazione credibile.

LA PASSIONE
Il calo del desiderio non è una novità per nessuna coppia, con il passare degli anni capita nella totalità dei casi.
Diverso è se, invece di un calo moderato nel tempo, questo avviene come un crollo improvviso e repentino: qualcosa non va.
Quale delle due situazioni sia la vostra non disperate: confrontatevi con il vostro partner e cercate di capire quale sia la causa e come fare per ravvivare il vostro rapporto.

LE CORNA
Se il vostro compagno sente il bisogno di fare sesso con altre persone, qualunque sia la motivazione che lui vi propini, sappiate che la storia, a lungo termine, è destinata a rivelarsi un fallimento.
Se proprio non riuscite a capire cosa lo spinga a provare il bisogno di altre persone nel letto, evitate di auto-massacrarvi partecipando ai suoi incontri, vi farete solo del male.
In questo caso avete solo due scelte: o lo convincete ad un percorso introspettivo con uno psicologo oppure cambiate fidanzato, sempre che la coppia aperta non stia bene anche a voi.

SOLDI
Argomento difficile, specie in un’era di precarietà, ma i soldi possono avere realmente un peso sulla buona riuscita di una vita di coppia.
Non che si debba obbligatoriamente essere ricchi, ma affrontare lo stress dovuto dai problemi economici dell”uno e/o dell’altro, non farà altro che portare stress all’interno del vostro rapporto, fino a logorarlo.
Meglio chiedere aiuto a qualcuno esperto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *